Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

estrattori di polvere

ESTRATTORI DI POLVERI

- S13
- S26
- S36
- T3000
- T3500
- T4000
- T7500
- W 250 P
- W 350 P
- W 2000/2
- SERIE I
- SERIE C preseparatori


Originariamente concepiti per il recupero delle POLVERI DI AMIANTO, grazie alle loro prestazioni e agli standard di sicurezza hanno trovato nel tempo sempre più ampia applicazione nell’edilizia industriale e civile oltre che nel settore della pulizia industriale, rivelandosi la soluzione ottimale per l’aspirazione ed il recupero delle POLVERI FINI DI CEMENTO, QUARZO, RESINA...

Al fine di garantire di un ambiente sano e pulito per gli operatori in contesti caratterizzati dalla produzione di polveri, le regolamentazioni in materia di sicurezza sui cantieri si sono fatte sempre più stringenti richiedendo l’impiego di sistemi di aspirazione adeguati.
Per tutte le altre attrezzature che producono polvere, quali smerigliatrici, martelli demolitori, trapani, foretti ecc. e nell’ambito di interventi di trattamento delle superfici le eseguiti con molatrici/levigatrici diamantate o scarificatrici  per la rimozione di vecchi rivestimenti ed in vista dell’applicazione di nuovi rivestimenti la gamma PULLMAN-ERMATOR prevede sistemi di aspirazione adatti ad ogni esigenza.

La definizione: perché si parla di ESTRATTORI DI POLVERI anziché di ASPIRATORI?
Tecnicamente, nell’estrattore di polvere il materiale, qualunque sia la sua natura, viene convogliato in una struttura completamente separata dall’impianto elettrico e dal motore della macchina.
In questo modo viene eliminato il rischio di contatto fra il motore e le parti elettriche e la polvere che può procurare danni a tali parti riducendone le prestazioni e danneggiandole.
Non solo, in presenza di un motore ben isolato, il livello di rumorosità dell’attrezzatura risulta minimizzato.

L’eccellenza in fase di estrazione è assicurata dal TRIPLICE SISTEMA DI FILTRAZIONE:
- Il primo stadio di filtrazione è rappresentato dal sistema a ciclone; il flusso d’aria all’interno del cono permette infatti di trattenere i detriti più pesanti;
- Il secondo stadio di filtrazione è dato dai filtri in tessuto lavabile, che grazie ad una superficie perfettamente liscia permette di prevenire gli intasamenti;
- Il terzo stadio, di filtrazione assoluta HEPA H13, di serie, ha un livello di estrazione pari al 99,95% delle polveri

Queste attrezzature sono dotate del sistema LONGOPAC per la raccolta del materiale di risulta. Il sacchetto continuo in plastica della lunghezza di 25 metri può essere facilmente sostituito senza il rischio di perdite di materiale, fattore fondamentale nel caso di polveri fini (cemento) o potenzialmente pericolose (amianto). Questo sistema integrato fa si che l’attrezzatura sia sempre provvista e pronta per la raccolta.

chi siamo - prodotti - tecnologie - noleggio - applicazioni - download - servizi - news - stampa - link - contatti